Notice: Undefined index: img_folder in /var/www/vhosts/imperator.cc/httpdocs/controller/super/countrys.php on line 119 Notice: Undefined index: img_filename in /var/www/vhosts/imperator.cc/httpdocs/controller/super/countrys.php on line 119 Etiopia
mostra/nascondi mappa  

Etiopia


Membro ICO: codice n°10 – Gruppo “Arabica naturali”

Specie botaniche: Arabica naturali(75%) e lavati (25%)

Sacchi: da 60 kg in juta o fibra naturale (tara 0,8 kg)

Fioritura: da marzo a giugno

Raccolto: ARABICA NATURALI da ottobre a aprile ARABICA LAVATI da agosto a dicembre

Metodo di raccolta: picking manuale

Esportazione: a partire da dicembre

Porti d'imbarco: Djibouti

Produzione: 6,6 milioni di sacchi da 60kg


L'Etiopia è il paese a cui con molta probabilità dobbiamo la diffusione delle prime piante di caffè Arabica in tutto il mondo. Una delle leggende più popolari sull’origine del caffè narra infatti la storia di una pastore etiope chiamato Kaldi, il quale portando al pascolo le sue capre, si rese conto che queste, dopo aver masticato alcune bacche rosse, si rinvigorivano improvvisamente. Le provò su di sé e, trovandole molto stimolanti, riferì questa scoperta ai monaci della zona, i quali, dopo un’iniziale resistenza, ne ricavarono un infuso capace di tenerli svegli durante le lunghe notti di preghiera. Grazie a condizioni climatiche molto favorevoli, la coltivazione di caffè si sviluppò rapidamente tra gli altopiani del paese e il suo commercio, seguendo le rotte del mercato di spezie, dal Corno d’Africa attraversò la penisola dell’Arabia fino a raggiungere, attraverso l’importante centro di Costantinopoli, i paesi europei. Oggi l'Etiopia è il primo produttore africano e il quinto a livello mondiale. La produzione si concentra per lo più nelle mani di piccoli coltivatori in appezzamenti di terra di dimensioni inferiori all’ettaro . Una volta raccolto il caffè viene trasferito nel centro di Addis Abeba e da qui smistato al porto di Djibuti da dove parte per raggiungere le diverse destinazioni.

Qualità di questa regione