Market

LIFFE 1696 -0.76% gfx
ICE "C" 115.05 +0.48% gfx
EUR/USD 1.3813 -0.01% gfx

La storia

L’origine della piantina verde del caffè si perde nella storia....

Risale a tempi biblici il primo cenno sull’origine del caffè. L’Odissea racconta che la bella Elena serviva a Telemaco, per consolarlo, una bevanda composta di vino e di una sostanza nera (forse caffè), che Omero chiama "Nepente". Dal sommo poeta greco ci sono leggende popolari che descrivono gli ignari consumatori delle bacche rossastre rinvigoriti e sollevati.

E’ del 1400 la leggenda più diffusa, essa narra di un pastore Yemenita della regione di Caffa, il quale notò che le sue capre, dopo aver brucato foglie e bacche di un certo albero, restavano sveglie ed irrequiete per tutta la notte. Riferì della scoperta al priore del vicino convento, il quale dopo vari esperimenti, scoprì che facendo bollire in acqua le bacche di queste piante, si otteneva una tisana che serviva a tenere svegli i monaci nelle lunghe notti di preghiera. Forse non c’è molto di vero in queste leggende, ma sotto inesattezze storiche esiste sempre un fondo di verità.

Un’altra leggenda, non meno famosa, racconta che Maometto, afflitto da malattia del sonno, ricevette dall’Arcangelo Gabriele una bevanda nera. Dopo averla bevuta ebbe la forza di sconfiggere quaranta cavalieri e conquistare quaranta fanciulle.

La cosa certa è che furono gli arabi dello Yemen a diffondere l’uso del caffè nel secolo XV, ma furono i pellegrini della Mecca ad esportare la bevanda nel Cairo, in Egitto ed in Siria.
#
#